sabato 9 novembre 2013

Carrot cake all'italiana


Io adoro la torta alle carote, è sicuramente una delle mie preferite, perciò, è inutile dirlo, nel tempo ho provato una marea di ricette diverse per questa torta, alcune ben riuscite, altre un po’ meno, altre ancora… molto meno!
Questa ricetta in particolare, con qualche piccola modifica, l’ho trovata sul mio fantastico libro “The hummingbird bakery cookbook”, e devo dire che fin’ora è la mia preferita.
Quella che vi presento però non è esattamente la classica torta alle carote, stavolta volevo qualcosa di diverso dal solito, un po’ particolare, e ho pensato: perché non dargli un twist patriottico?
Ecco fatto! Ecco a voi la torta alle carote con frosting al mascarpone e basilico e caramello all’aceto balsamico (che, detto tra noi, da principio non ero tanto sicura sull’aceto e invece mmmh!)
È un tocco un po’ più estivo sulla classica torta alle carote e visto che qui oggi piove a dirotto, infondo perché no!




Per la torta alle carote:
200 g di carote grattugiate
200 g di zucchero
2 uova
200 ml di olio di girasole
La scorza di un’arancia
Un pizzico di sale
200 g di farina 00
½ cucchiaino di lievito
½ cucchiaino di bicarbonato
Una manciata di noci

Per il caramello all’aceto balsamico:
100 ml di aceto balsamico
2 cucchiai di zucchero semolato

Per la glassa al basilico:
5-6 foglioline di basilico (anche 4 se sono grandi)
125 g di mascarpone
50 g di burro morbido
230 g di zucchero a velo
Un pizzico di sale




Si parte dalla torta, preparate il forno a 170 °C e imburrate e infarinate una teglia quadrata da circa 35 cm per lato.
Grattugiate le carote il più sottile possibile e mettetele da parte.
In una terrina unite lo zucchero, le uova, l’olio, il sale e la scorza d’arancia, sbattete velocemente il tutto fino a che non risulterà ben amalgamato; aggiungete poco a poco la farina, a cui avrete precedentemente mescolato il lievito e il bicarbonato.
Infine unite le carote grattugiate e le noci tritate grossolanamente, assicurandovi che siano distribuite uniformemente nell’impasto.
Versate il composto nella teglia e infornate per 20-25 minuti nel forno caldo, come sempre per controllare la cottura fate la prova dello stuzzicadenti.
Nel frattempo potete iniziare a preparare l’aceto balsamico caramellato, semplicemente unite l’aceto e lo zucchero in un pentolino dal fondo spesso e lasciatelo sobbollire qualche minuto a fuoco medio fino a che non si sarà addensato, più lo lasciate andare e più assumerà una consistenza simile al caramello e più perderà il forte dell’aceto, ma vuol dire anche che, proprio come il caramello, raffreddandosi tenderà a solidificare, nel caso questo accada, basterà scioglierlo velocemente a bagnomaria, o nel microonde, prima di utilizzarlo.
Passiamo alla glassa, prendete il basilico, un cucchiaio di mascarpone e un paio di cucchiai di zucchero a velo e frullate velocemente il tutto (io ho usato il frullatore ad immersione) fino ad ottenere una crema liscia.
Unite il resto degli ingredienti alla cremina al basilico e montate con delle fruste elettriche finché non avrete una glassa bella gonfia; trasferite il composto in una sac à poche e decorate la torta ormai completamente fredda.
Per completare la decorazione io ho fritto velocemente un paio di carote tagliate a julienne, le ho scolate per bene, fatte freddare e disposte in mucchietti sulle tortine individuali, infine ho aggiunto un filo di caramello all’aceto, senza esagerare!

Con questa ricetta partecipo al contest di Vaty "Contaminazioni"


2 commenti:

  1. Ciao Giulia! Grazie per aver partecipato con una ricetta davvero molto particolare! Il frosting al mascarpone e' fantastico e mi sto immaginando il gusto con la contaminazione del basilico! E
    Che dire della glassa all'aceto? Quella la conosco bene a mi piace tanto!
    Le tortine alla carota sono una vera delizia e ancora di più se così contaminata! In bocca al lupo!
    Provvedo presto e cmq Max entrò domani a caricare la tua ricetta!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te per lo spunto e per il lavorone!

      Elimina