venerdì 29 luglio 2016

Crostatine gelato alla ciliegia


Ho avuto un po' di difficoltà a trovare il nome per questa ricetta, essenzialmente è un incrocio tra la classica pie di ciliegie e un gelato biscotto, ho pensato, visto che la crostata di ciliegie e il gelato già vanno così bene insieme, perché non unirli definitivamente!
Ho preparato i biscotti con l'impasto classico della pie all'americana, un po' più simile a una pasta brisée che a una frolla visto che mancano completamente zucchero e uova, poi ho cotto le ciliegie e le ho mischiate al gelato, lo ammetto, è una preparazione un tantino più elaborata che preparare una semplice crostata, ma secondo me è un'idea carina, divertente e soprattutto molto adatta alla stagione.

Per il biscotto:
170 g di farina 00
113 g di burro freddo
1/4 di cucchiaino di sale
52 g di acqua fredda
7 g di aceto di mele
1 uovo piccolo
1 cucchiaio di latte
Zucchero semolato

Per il ripieno:
600 g di ciliegie
60 g di zucchero semolato
10 g di amido di mais
20 g di porto o altro vino liquoroso
60 g di acqua
Il succo di 1/2 limone
1/2 bacca di vaniglia
Gelato alla panna o alla vaniglia

Per prima cosa occorre preparare l'impasto per i biscotti perché avrà bisogno di riposare un po' in frigo.
La preparazione è molto semplice ma perché riesca bene è fondamentale che sia il burro che l'acqua siano ben freddi di frigo, se potete lavorate l'impasto con le lame di un robot da cucina o una planetaria, unite il burro con la farina e il sale e lavorate fino ad ottenere una consistenza sabbiosa senza grossi pezzi di burro visibili, aggiungete l'acqua e l'aceto e continuate ad impastare giusto quanto basta perché si formi una pasta.
Avvolgete l'impasto con della pellicola e lasciatelo in frigo per almeno un'ora.
Nel frattempo potete iniziare a preparare il ripieno, lavate e snocciolate le ciliegie, in una pentolino unite tutti gli ingredienti tranne il gelato, portate a bollore e lasciate sobbollire per circa 10-15 minuti o fino a quando lo sciroppo sul fondo non si sarà addensato, lasciate freddare completamente e mettete in frigo.
Riprendete l'impasto e aiutandovi con un po' di farina stendete allo spessore di circa 3 mm, tagliate dei dischetti e decorateli come più vi piace, disponeteli su una teglia rivestita di carta forno a rimetteteli in frigo per almeno un'altra mezz'ora.
Al momento di cuocerli scaldate il forno a 180 °C, sbattete un uovo con un cucchiaio di latte e spennellate i biscotti, poi spolverateli con un po' di zucchero semolato, infornate per circa 15 minuti o finché non saranno dorati.
Per completare il ripieno lasciate ammorbidire leggermente il gelato e mescolatelo con circa metà delle ciliegie, rimettete in freezer.
Al momento di servire prendete un biscotto farcitelo con un cucchiaio abbondante di gelato, un po' delle ciliegie rimaste e coprite con un altro biscotto; potete anche preparare i gelati in anticipo e congelarli ma la friabilità del biscotto ne risente un po',  il mio consiglio è di preparare tutto e mettere insieme sul momento.

venerdì 22 luglio 2016

Tartufi di cheesecake al cioccolato


Questa è la perfetta ricetta estiva per quelli che come me non riescono a separarsi troppo a lungo dall'amato cioccolato.
Non serve accendere il forno e si mette insieme letteralmente in 5 minuti, basta buttare tutti gli ingredienti in una ciotola e mescolare, una mezz'ora in frigo e sarete premiati per i vostri sforzi con delle deliziose palline di cheesecake al cioccolato, l'unico problema è trovare l'autocontrollo per mangiarne solo un paio!

Ingredienti:
250 g di Philadelphia
120 g di cioccolato fondente
200 g di biscotti digestive
20 g di caffè espresso 
1 pizzico di vaniglia in polvere
1 pizzico di sale
Sambuca o altro liquore a gusto

Fondete il cioccolato a bagnomaria e lasciatelo intiepidire leggermente, sbriciolate i biscotti, io preferisco lasciare circa un terzo tritato grossolanamente in modo che rimangano dei pezzi più grossi nell'impasto; unite il Philadelphia al cioccolato fuso, insieme al caffè, al liquore, alla vaniglia e al sale e amalgamate fino ad ottenere un impasto omogeneo, aggiungete i biscotti e mescolate ancora, lasciate rassodare in frigo per circa 15 minuti poi riprendete l'impasto e formate delle piccole palline.
Potete finire i vostri tartufi con la copertura che preferite, granella di nocciole, cocco o pistacchi, io ho scelto di passarne alcuni nel classico cacao amaro, alcuni nei biscotti sbriciolati finemente e quelli rimasti nel cioccolato fuso.

giovedì 30 giugno 2016

Torta senza zucchero con fragole e ricotta


Ok dopo l'ultima ricetta ho avuto bisogno di un momento di riflessione, ora però si torna alla carica con una nuova ricetta "light", insomma alla fine è sempre un dessert.
Questo è il mio secondo tentativo di pan di spagna utilizzando la stevia al posto del normale zucchero con l'aggiunta di appena un po' di miele che aiuta a mantenere la torta più morbida, sono abbastanza soddisfatta quel risultato, non è esattamente spugnoso e leggero come un normale pan di spagna ma è comunque molto soffice e si presta alla perfezione ad essere farcito.
Per riempirlo ho preparato una crema velocissima con yogurt e ricotta e tante fragole rosse e dolcissime.

Per il pan di spagna:
4 uova intere
2 albumi
30 g di stevia
15 g di miele 
1 pizzico di vaniglia in polvere
Scorza di limone grattugiata
1 pizzico di sale
80 g di farina di mandorle
60 g di farina integrale
20 g di fecola di patate
1 cucchiaino di lievito

Per la farcitura:
250 g di ricotta di mucca
80 g di yogurt greco
2 cucchiaini di sciroppo d'acero (o altro dolcificante a piacere)
1 pizzico di vaniglia in polvere
Fragole

Cominciamo dal pan di spagna.
Separate tuorli dagli albumi e montate gli ultimi a neve ben ferma. 
Sbattete velocemente i tuorli con la stevia, il miele, il sale e gli aromi;  setacciate insieme le farine e il lievito e aggiungete ai tuorli un po' alla volta, se trovate difficile amalgamare bene la farina potete aggiungere un cucchiaio o due di albumi montati per ammorbidire l'impasto, quando avrete ottenuto un composto omogeneo aggiungete il resto degli albumi mescolando con delicatezza dal basso verso l'alto, cercando di non smontarli.
Preparate due teglie da 18 cm di diametro, dividete l'impasto e infornate a 180 °C per circa 20 minuti.
Per preparare la crema mescolate semplicemente la ricotta, lo yogurt, lo sciroppo e la vaniglia fino ad ottenere un composto liscio e soffice.
Distribuite metà della crema su uno dei due pan di spagna con le fragole tagliate a fette, coprite con il secondo pan di spagna e decorate con la crema e le fragole rimaste.

mercoledì 1 giugno 2016

Ciambelle glassate


Questa volta ho deciso di prendere una strada esattamente opposta a quella dell'ultima ricetta, se in quella non c'erano zucchero latte o uova, qui non mi sono fatta mancare proprio niente, però a volte si può proprio resistere.
Era un secolo che avevo voglia di provare questa ricetta ma mi sembrava sempre troppo, troppo pesante, troppo lunga, troppo fritta!
Finalmente ho trovato il coraggio e non me ne sono pentita affatto, le ciambelle sono sofficissime, dolci e assolutamente non troppo unte, fantastiche appena preparate, ma anche dopo qualche ora restano belle morbide e anche la preparazione si è rivelata molto più semplice e veloce di quanto pensassi, il che è un problema perchè ho già voglia di prepararne ancora!

Per le ciambelle:
350 g di farina 
8 g di lievito secco
60 g di zucchero semolato
1 pizzico di sale
190 g di latte tiepido
1 uovo
1 pizzico di vaniglia in polvere
40 g di burro morbido
Olio per friggere

Per la glassa:
250 g di zucchero a velo
50 g di latte 
1 pizzico di vaniglia in polvere
Colorante alimentare

Per la buona riuscita di questa ricetta è importante che tutti gli ingredienti siano a temperatura ambiente perciò tirateli fuori dal frigo con un po' di anticipo.
Mescolate la farina con il lievito secco, unite il latte tiepido e iniziate ad impastare, aggiungete lo zucchero, il sale, la vaniglia e l'uovo leggermente sbattuto, lasciate impastare per qualche minuto poi unite il burro morbido un po' alla volta.
Continuate a lavorare l'impasto per almeno 10 minuti poi copritelo con della pellicola e lasciatelo livitare per un'oretta o fino al raddopio del volume.
Una volta finita la prima lievitazione, stendete l'impasto su un piano ben infarinato fino ad uno spessore di circa 1 cm, tagliate le ciambelle e sistemate ogniuna su un quadratino di carta forno, coprite di nuovo e lasciate lievitare ancora un'ora.
Scaldate l'olio e aiutandovi con la carta frono immergete le ciambelle, quando saranno ben dorate da entrambi i lati scolatele su della carta da cucina e lasciatele freddare su una gratella.
Potete decorare le vostre ciambelle con una miscela di zucchero semolato e cannella  o con del semplice zucchero a velo o ancora preparare la classica glassa colorata, semplicememte mescolate tutti gli ingredieti fino ad ottenere una crema liscia e colorate a piacere, immergete un lato della ciambella nella glassa e lasciate scolare su una gratella.